Ingredienti per 4 persone:

  • 2 litri di acqua di sorgente, minerale (o comunque di buona qualità)
  • 1 bicchiere di Miglio decorticato (circa 200 g)
  • Un pizzico di sale marino integrale

Preparazione:

Togliere accuratamente eventuali impurità dal miglio, dopo averlo disposto su un piano.

Mettere, quindi, il miglio in una pentola e lavarlo, risciacquandolo ripetutamente con acqua fredda, fino a quando la stessa non risulterà chiara, quasi limpida. Togliere quindi l’acqua dalla pentola, lasciandovi solo il miglio umido.

Disporre in una pentola a pressione il miglio così lavato insieme all’acqua (le proporzioni possono variare da un rapporto di 1:8 a uno di 1:12 (acqua:miglio), (in funzione del il risultato che si vuole ottenere, più o meno denso) e un pizzico di sale, accendere la fiamma e lasciare che la pentola raggiunga la temperatura di pressione. Quando la pentola inizia a fischiare, abbassare la fiamma al minimo e lasciare cuocere per almeno 2 ore (secondo il risultato che si vuole ottenere, si può aumentare il tempo di cottura).

Spegnere la fiamma, aspettare che la pentola cessi di fischiare e lasciare riposare per 30 minuti circa.

Filtrare con un colino da brodo a trama fitta (o con una garza) separando la parte liquida da quella solida.

Il latte di miglio è una bevanda naturalmente dolce che potrà essere bevuto caldo o lasciato raffreddare, avendo sempre cura di conservarlo al fresco.

La parte solida risultante dal processo di filtrazione può essere riutilizzata come ingrediente di zuppe e minestroni o passata, per ottenere una crema.